All’Acquario di Genova è arrivato Ernesto, il polpo gigante del Pacifico… e non solo

Acquario di Genova, arriva il polpo gigante
Valentina Dirindin, autore di Family Go
Tempo necessario: 1 giorno
Età bambini:  1-3 anni4-12 anni13-18 anni

L’Aquario di Genova inaugura una nuova vasca dedicata al Pacifico, con un giovane polpo gigante, che sarà di certo una degli animali più amati di questa stagione. Insieme a lui, anche un braccio di polpo ipertecnologico, riprodotto in versione robotica dall’Istituto Italiano di Tecnologia.

Vi abbiamo già raccontato la nostra esperienza all’Acquario di Genova: grandissime vasche in cui veder nuotare i pesci, tantissime emozioni e qualche effetto speciale che rende tutto più spettacolare.
Da oggi c’è un motivo in più per fare una visita all’Acquario con i bambini: è stata infatti presentata al pubblico la nuova vasca espositiva dedicata alle Coste del Nord Pacifico, che accoglie diverse specie di invertebrati e un ospite speciale: un giovane esemplare maschio di polpo gigante del Pacifico (Enteroctopus dofleini), la specie di polpo più grande al mondo. Il giovane esemplare, a cui è stato dato nome Ernesto, pesa 7,5 kg, e vivrà nella vasca con tre specie di anemoni – anemone rossa maculata (Urticina lofotensis), anemone verde gigante (Anthopleura xanthogrammica) e anemone gigante (Metridium farcimen) -, due specie di stella marina – stella marina pipistrello (Patiria miniata) e stella marina viola (Pisaster ochraceus) – e l’oloturia della California (Apostichopus californicus).

Un animale di sicuro fascino per i più piccoli, che potranno immaginare incredibili storie sottomarine, magari ispirate al malvagio (ma non troppo) polpo Hank, uno dei protagonisti del film della Walt Disney “Alla ricerca di Dory” (a proposito, lo sapevate che all’Acquario trovate anche Dory e Nemo? I bambini ne vanno matti!).

Acquario di Genova, il braccio polpo robot     Acquario di Genova, arriva il polpo gigante

La nuova vasca è anche un’occasione per imparare qualcosa di più sul popolo del mare: il polpo gigante, per esempio, può arrivare a pesare 40 kg e avere tentacoli lunghi 4,5 metri. Vive fino a un massimo di 300 metri ma generalmente si trova in acque costiere poco profonde, in un territorio molto limitato, ed è un predatore notturno che si ciba prevalentemente di crostacei e molluschi. Possiede 8 braccia, comunemente conosciute come tentacoli, su cui sono presenti complessivamente oltre 2.000 ventose, dotate di recettori chimici, che conferiscono al polpo uno sviluppatissimo senso del gusto e del tatto.

In più, in questo nuovo habitat dell’Acquario, la natura abbraccia la tecnologia: all’interno dell’area espositiva è stato infatti installato anche un prototipo di braccio robotico di polpo, ispirato alle caratteristiche dell’animale, a cura di IIT-Istituto Italiano di Tecnologia. Realizzato con materiali siliconici, dotato di ventose, il braccio meccanico costituisce un esempio di robotica bioispirata, il settore interdisciplinare che mira allo sviluppo di tecnologie ecosostenibili traendo ispirazione dalla natura, ed è il primo di una serie di progetti che vedranno impegnati per i prossimi cinque anni Costa Edutainment (la società che gestisce l’Acquario) e L’Istituto Italiano di Tecnologia, con l’obiettivo di realizzare progetti di ricerca e divulgazione sui temi della biomimetica.

Per Informazioni

www.acquariodigenova.it

 

Copyright: Familygo. Foto di Acquario di Genova

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi