Cinque escursioni attorno al Lago di Como per famiglie per weekend di natura e gusto

Agriturismo Le Radici Escursioni Lago di Como
FamilygoSPECIAL, autore di Family Go
Tempo necessario: Weekend, 1 giorno
Età bambini:  4-12 anni13-18 anni

Il Lago di Como è circondato da splendide montagne poco conosciute che si prestano a suggestivi weekend e a gite fuori porta con i bambini. La natura del Triangolo Lariano e della Valle d’Intelvi vi aspettano. Siete pronti a scoprirla?

Le escursioni attorno al Lago di Como mettono d’accordo tutti, chi scalpita per indossare gli scarponi da montagna e avventurarsi sui sentieri e chi, semplicemente, vuole trascorrere una giornata all’aria aperta gustando un picnic preparato con ingredienti genuini a km 0 o vivendo esperienze uniche con gli animali. Abbiamo selezionato le proposte più interessanti per le famiglie nel Triangolo Lariano e in Valle d’Intelvi, per godere di un po’ di frescura in estate o dei colori del foliage autunnale, che da queste parti promette meraviglie. E la cosa interessante è che potete prenotarle direttamente tramite App o su una piattaforma di esperienze!

1. I castagneti di Magreglio, la marmitta del gigante e il parco avventura Jungle Raider Park

Panorama Triangolo Lariano    Museo del ciclismo Ghisallo

La prima proposta tra le escursioni attorno al Lago di Como parte dal Ghisallo dove trovate un ampio parcheggio. Il Ghisallo gode di fama internazionale grazie al bellissimo Museo del Ciclismo che attira visitatori da tutto il mondo. Se i vostri bambini sono appassionati di bicicletta, una tappa qui è d’obbligo. Il percorso per questa giornata parte da Magreglio, a cinque minuti a piedi dal Ghisallo. Dopo aver esplorato a piedi il piccolo borgo e i castagneti, si seguono le indicazioni fino alla sorgente Menaresta, lungo un percorso con passatoie e ponticelli. Superando alcune piccole cascate si arriva alla Marmitta dei Giganti, una grossa buca formatasi grazie alla continua erosione dell’acqua. Qui si potrà vedere anche la sorgente del Lambro, il fiume più importante della Brianza.

I bambini, si sa, amano le storie. Rimarranno quindi affascinati da un’antica leggenda brianzola secondo la quale, durante un periodo di grande siccità, il fiume Lambro si era prosciugato. Il re longobardo Autari promise a sua moglie Teodolinda di convertirsi al suo Dio se la siccità fosse cessata. La regina chiese aiuto all’eremita Eriprando che risalì il fianco della montagna alla ricerca dell’acqua. Acqua che chiaramente riuscì a trovare grazie a una fronda di nocciolo ricevuta da un misterioso cacciatore. Il ramo di nocciolo, con una forza incredibile, si piegò verso il basso proprio nel punto in cui c’era l’acqua, sotto un masso affondato nella terra. E il re Autari si convertì al cristianesimo.

Jungle Raider Park Dopo aver camminato, una sosta è d’obbligo. Lo Chalet Gabriele al Pian Rancio è perfetto per un pranzo ristoratore con una splendida vista panoramica. E poi è tempo di avventura. Il Jungle Raider Park di Civenna attende i bambini con otto percorsi suddivisi per difficoltà, in base all’altezza da terra delle piattaforme. Per i più piccoli a partire dai 3 anni, è disponibile un Percorso Bimbi con altezza massima di un metro e otto ostacoli da superare.

Da qui si torna a piedi al parcheggio del Ghisallo. Tutto il giro ad anello è lungo circa 8 km, con un dislivello totale di 250 metri circa. Volendo potete anche dividere il percorso e raggiungere il Jungle Raider Park in auto, se i bambini sono piccoli o si stancano facilmente. Il parco è aperto tutti i giorni fino all’11 settembre e poi nei weekend fino al 1 novembre.

2. Il sentiero del Castagno a Rezzago, per una full immersion nella natura autunnale

Raccogliere castagneSe non vedete l’ora di gustare un cartoccio di profumatissime caldarroste, vi presentiamo una delle escursioni attorno al Lago di Como che ha un sapore tutto autunnale, per un weekend di due giorni tra castagne e foliage. Si arriva in auto a Rezzago e, dopo aver visitato il suggestivo borgo in pietra, ci si incammina – direzione Caglio – per il Sentiero del Castagno passando per il bellissimo castagneto di Enco. Questa è una delle selve castanili più grandi della regione ed è quindi il luogo perfetto per una gita autunnale per far castagne in Lombardia. L’itinerario ha un dislivello di circa 160 metri ed è perfetto per le famiglie con bambini. I boschi poi si tingono di mille colori, offrendo uno spettacolo unico.

Il sentiero del Castagno si unisce poi a quello dei Funghi di Terra, delle piramidi di erosione a forma di fungo davvero suggestive.

Volendo, per evitare il percorso ad anello che parte e arriva a Rezzago, potete optare per un percorso più breve e pianeggiante che parte da Campoè, nel comune di Caglio, e consente di arrivare alla selva in meno di un’ora di cammino. In autunno in tutta la zona ci sono tantissimi eventi legati al mondo delle castagne, dalle castagnate alle sagre che consentono di assaggiare le specialità del luogo.

Rezzago Escursioni lago di Como Lombardia    Osservatorio Astronomico Sormano

Rimanendo in zona due giorni, potrete raggiungere in auto la Colma di Sormano e visitare l’osservatorio astronomico. Controllate bene le aperture e gli eventi per famiglie. Un’altra attività che i più piccoli adoreranno è l‘esperienza con i cavalli presso l’Azienda Agricola I Monti di Sera, raggiungibile sempre in auto da Rezzago. I bambini potranno spazzolare e strigliare i cavalli per poi provare l’emozione di montarli.

3. L’Alpe di Megna e Lasnigo per conoscere gli animali e vivere un’esperienza tipografica

Alpe di Megna con bambini    Alpe di Megna con bambini

L’Alpe di Megna è una meta perfetta attorno al Lago di Como con i bambini. Immaginate una vasta piana verde che si apre tra le montagne e tanti animali liberi a punteggiare i prati. I cavalli vi accoglieranno al vostro arrivo, lo scenario è molto suggestivo tanto che vi sembrerà di essere finiti in una puntata di Heidi.

Alpe di MegnaE qui non viene accontentata solo la vista, anche il gusto avrà le sue belle soddisfazioni. Si raggiunge a piedi il caseggiato che ospita l’Azienda Agricola Alpe di Megna dove potrete rifocillarvi con formaggi, salumi e yogurt di produzione propria. La chicca è il picnic nei pascoli dell’Alpe di Megna dove gusto e comodità vanno a braccetto.

Voi non dovrete pensare a nulla, vi basterà prenotare i cestini e al vostro arrivo troverete una coperta da stendere nei prati e il pranzo da ritirare. Potrete camminare leggeri, godendovi solo il bello della montagna senza zaini pesanti sulle spalle. Una gita all’Alpe di Megna è ideale per le famiglie. L’Alpe infatti è facilmente raggiungibile a piedi da Lasnigo, con una breve passeggiata di 45 minuti con dislivello quasi nullo.

Laboratorio di stampaE facendo ritorno a Lasnigo potrete vivere un momento davvero speciale con i bambini in compagnia di Paolo Cabrini per diventare tipografi per un giorno e scoprire le meraviglie che si celano dietro ogni foglio di carta stampata. Pratiche dello Yaje è il luogo dove potrete vivere quest’esperienza che vi consentirà di tornare indietro nel tempo all’epoca di Gutenberg, di vedere in funzione un vecchio torchio per stampare e di creare un vostro slogan personalizzato su carta con tanto di lettere e spazi da infilare e rullo da inchiostrare. Paolo offre anche un’esperienza ad hoc per bambini dai 6 anni in su “Passaggio al bosco”, sperimentando la tecnica del monoprintig durante brevi passeggiate nella natura.

4. Conca di Crezzo e la salita al Monte Megna per chi ama il trekking e il foliage

Escursioni attorno al lago di Como    Crezzo autunno

Infilate gli scarponcini da trekking e partite alla conquista di una cima delle montagne del Lago di Como. Si arriva alla Conca di Crezzo in macchina, in prossimità dell’omonimo laghetto. Tra canneti e paperelle, volendo potete semplicemente fermarvi qui, fare una breve passeggiata intorno al laghetto, stendere una coperta nel prato e godervi un picnic sui tavoli in legno. Ma sarebbe un vero peccato perdersi la meravigliosa faggeta proprio dietro allo specchio d’acqua. Questo è un luogo molto suggestivo, in estate godrete di un’incredibile frescura e in autunno potete ammirare uno splendido foliage in Lombardia.

Sentiero Alpe Megna faggeta     Croce di vetta Monte Megna

Raggiungere una croce di vetta è un traguardo ambito anche dai bambini. Seguite il sentiero lungo il fianco della montagna e attraversate tutto il bosco fino alla meta finale: la cima del Monte Megna (1049 m). Superato il bosco, il sentiero procede in cresta ma senza pericoli. Vedrete la croce a quattro bracci in lontananza e il panorama aprirsi a 360 gradi, dal Cornizzolo ai laghi della Brianza, con un pizzico di Lago di Como. Anche qui troverete un tavolo in legno in posizione ombreggiata, perfetto per una sosta o per un picnic ristoratore. Calcolate un’ora e mezza di cammino per un dislivello di 250 metri. L’escursione di poco più di 3 km solo in andata è fattibile con bambini abituati a camminare.

A questo punto non vi resta che tornare alla Conca di Crezzo percorrendo lo stesso sentiero in discesa. Oppure potrete cimentarvi nell’impresa di completare un percorso ad anello (indicato per bambini e ragazzi più grandi), proseguire a piedi verso l’Alpe di Megna e collegare questa idea alla precedente. Per percorrere i 2,5 km dalla croce di vetta all’Alpe di Megna calcolate un’altra ora e mezza, tutta in discesa ma su un terreno molto sconnesso per il quale si consigliano i bastoncini da trekking.

5. In funivia a Pigra e passeggiata con i lama all’Alpe di Blessagno

Funivia Pigra Argegno    Lama Agriturismo Le Radici

Dal Triangolo Lariano ci spostiamo nella Valle d’Intelvi per l’ultima proposta tra le cinque escursioni attorno al Lago di Como che abbiamo selezionato. Si inizia con un giro su una funivia arancione, una delle più ripide d’Italia che regala una vista mozzafiato sul lago. Dal borgo di Argegno, adagiato sulla sponda comasca del lago, si sale a Pigra, da dove il panorama è davvero suggestivo. Dopo aver passeggiato per il piccolo borgo, ci si incammina verso l’Alpe di Blessagno. La meta è l’Agriturismo le Radici, a circa un’ora e mezza di cammino. Volendo, in accordo con l’agriturismo, è possibile usufruire di un passaggio in jeep che consente di accorciare il percorso.

L’Agriturismo Le Radici, un bellissimo edificio di recente costruzione realizzato con pietre e legno, sorge al centro dell’alpeggio, in posizione soleggiata a 1100 metri di altitudine. Qui godrete non solo di un ottimo pranzo tipico, ma potrete vivere un’esperienza speciale che i bambini adoreranno: il percorso Lama Agility.

Agriturismo Le RadiciIn compagnia di simpatici lama dovrete affrontare qualche ostacolo e sarete proprio voi a guidare l’animale stabilendo un contatto con lui. Si tratta di un percorso che ha una forte valenza educativa, si impara a rispettare il lama, a percepire le sue esigenze fino ad arrivare a un’intesa perfetta. Ovviamente durante tutta l’attività ci sarà una guida, Anna, ad assistervi per garantire la totale sicurezza. L’escursione è indicata per ragazzi a partire dagli 11 anni.

Oltre all’incontro con i lama, i bambini potranno vivere un’esperienza in compagnia degli asinelli, sempre nella cornice bucolica di questo bellissimo agriturismo. Per una giornata all’insegna di natura e relax.

Info utili

Lo strumento fondamentale per organizzare le vostre giornate nella zona del Triangolo Lariano con i bambini è la App di OltreLario che vi consente di conoscere tutte le escursioni e le attività. OltreLario è un progetto nato da Lago di Como GAL con l’obiettivo di raccontare questo territorio in tutte le sue sfaccettature sia naturali che culturali.

Dove dormire attorno al Lago di ComoAnche la piattaforma Sharryland è davvero utile per prenotare direttamente alcune escursioni in base alle date disponibili. Vi basterà scegliere l’attività preferita e cliccare sulla data.Vi segnaliamo dove mangiare nel Triangolo Lariano, oltre ai posti già indicati: CàManin a Crezzo e Il Pollaio Didattico a Lasnigo. Se invece volete trascorrere un weekend in zona, potete soggiornare presso Casa Yanantin o Villa Ruscone a Lasnigo oppure a Villa delle Ortensie a Crezzo (una bellissima casa in pietra di gestione del CàManin). Se volete avvalervi dell’esperienza preziosa di una guida per le escursioni in montagna e per esplorare la zona, noi siamo stati con Sabrina Pastacaldi, una guida ambientale escursionistica davvero in gamba che ha offerto un valore aggiunto alla gita.

Per altre informazioni aggiornate, visitate il sito OltreLario con tutti gli eventi stagionali.

Copyright: Familygo. Foto: Alpe di Megna, Agriturismo Le Radici, G. Ruiu, L.Mazza, Osservatorio Sormano, L. Dorinzi, E. Arrigoni, E. Gini, E. Colzani, Jungle Raider Park, E. Cartin.

 

 

 

 

Pubblicato in