2 giorni a Barcellona: la città colorata, vivace e divertente

Heidi Busetti, autore di Family Go

Autore:

Tempo necessario: 1 settimana, Weekend

Età bambini:  4-12 anni13-18 anni

La città di Barcellona è una vera e propria scoperta tra opere d’arte, locali di tendenza, attività da vivere con la famiglia. Un fuoco d’artificio, una metropoli che apre le braccia al visitatore. Bastano 2 giorni a Barcellona per innamorarvene. Dall’imponente e maestosa basilica della Sagrada Familia, allo storico mercato della Boqueria, all’eclettica Rambla tutto è movimento e colore, come in un caleidoscopio che vi lascerà a bocca aperta!

Un passo, due, tre… le piastrelle sui marciapiedi continuano all’infinito per le grandi vie di Barcellona. Cammino e il mio sguardo non sa più dove posarsi: a terra, sulle mattonelle grigie decorate con fiori quadrilobi, o all’insù, sulle decorazioni che rendono tanto singolari gli edifici.

A spasso con i bambini per le vie decorate di Barcellona

Barcellona con bambini Devid-Rotasperti-Photographer       Barcellona con bambini Sagrada Familia Devid-Rotasperti-Photographer

Che città spettacolare Barcellona! Colorata ed eclettica come la Sagrada Familia, il capolavoro architettonico di Antoni Gaudì, massimo esponente del modernismo catalano: i vetri si “accendono” con il sorgere ed il calare del sole, inondando di colori caldi e freddi le navate, sorrette da maestosi e contemporanei alberi bianchi.

Barcellona con bambini Sagrada Familia Devid-Rotasperti-Photographer      Barcellona con bambini Sagrada Familia Devid-Rotasperti-Photographer

Lingue di fuoco rosse, gialle e arancioni, si contrappongono così ad onde azzurre, verdi e viola, per un sinfonia di colori che lascia a bocca aperta anche i più piccini.

Barcellona con bambini mercato Devid-Rotasperti-Photographer      Barcellona con bambini mercato Devid-Rotasperti-Photographer

Colori anche sulla Rambla, dove siamo incappati in uno dei grandi mercati che si aprono lungo il suo perimetro: luogo di culto per chi ama mescolarsi alle persone, ha nel chiacchiericcio della gente la sua musica, e nella varietà di forme e colori la sua forza. Baracchini di Jamon iberico arrotolato come uno spiedino, oppure servito in conetti di carta, si alternano a banchi carichi di frutta e verdura e specialità catalane per tutti i gusti. I bambini si mescolano alle persone, curiosando quel mare di gente che si muove in disordine tra le bancarelle.
Gli idiomi sono molteplici, specchio di una città poliedrica e multiculturale, e tutti paiono in festa.

Barcellona con bambini Devid-Rotasperti-Photographer      Barcellona con bambini Devid-Rotasperti-Photographer

“Vivere a Barcellona – ci ha confidato più di un italiano – è un po’ come sentirsi sempre in vacanza”. Sarà per l’energia vitale che scorre a fiumi tra i grandi viali della metropoli; sarà per i locali di tendenza che colpiscono la vista ed il gusto (le tapas sono davvero eccezionali nella maggior parte dei locali); sarà per la libertà che si respira ad ogni passo.

Barcellona con bambini Devid-Rotasperti-Photographer      Barcellona con bambini Devid-Rotasperti-Photographer

Fatto sta che visitare Barcellona con la famiglia non può che rivelarsi un’ottima idea. Raggiungibile in aereo, nave, treno, o automobile, è una tappa nella quale vi consigliamo di restare almeno quattro giorni, perché tanto c’è da vedere e da vivere, per ricaricare le batterie!

Le attrazioni di Barcellona per i bambini

Barcellona con bambini Devid-Rotasperti-Photographer      Barcellona con bambini Devid-Rotasperti-Photographer

Moltissime sono le attività e le attrazioni dedicate alla famiglia: oltre ai luoghi già citati, non potete perdervi il Parco Tematico Tibidabo (entrata da 25,65 euro), il Poble Espanyol, un Villaggio spagnolo dove acquistare, tra l’altro, preziosi oggetti d’artigianato, il Barcelona Bosc Urbà – una struttura contemporanea dove sperimentarsi come in un parco Avventura, lo Zoo con oltre 7000 animali, ed infine L’Aquàrium, con un tunnel trasparente dal quale ammirare le specie marine! In una vacanza a Barcellona con i bambini poi non può mancare una passeggiata al Park Güell, il grande giardino in posizione panoramica a nord della città, dove ammirare ancora l’estro di Gaudì con le sue case che sembrano fatte di pasta di zucchero e la irresistibile fontana a forma di salamandra! E per finire, se i vostri figli sono appassionati delle altezze estreme e degli ottovolanti a circa un’ora da Barcellona c’è il PortAventura World Parks & Resort, il più grande parco divertimenti a tema della Spagna.

Informazioni turistiche

www.barcelonaturisme.com

 

Copyright: Familygo. Foto di Devid Rotasperti Photographer.

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi