Entroterra sardo: dalla Giara all’archeologia, le bellissime attività per le famiglie

sardegna-coop-giunone-parco_della_giara
Letizia Dorinzi, autore di Family Go

Autore:

Tempo necessario: 1 settimana, Weekend

La Sardegna è meta ambita di vacanze estive per i suoi mari cristallini e limpidi. Ma limitare un viaggio solo al mare sarebbe un vero peccato. L’entroterra sardo offre gioielli nascosti come il parco della Giara. E ci sono esperienze emozionanti che attendono i piccoli esploratori.

Cavallini selvatici che vivono in libertà pronti per essere avvistati, avvicinati in silenzio e ammirati. Fossili da scoprire e da analizzare, per fingersi un po’ paleontologi e un po’ archeologi. O meglio non per fingersi, ma per diventarlo per davvero. Anche solo per un giorno. Tutto questo è possibile in un contesto naturale unico dell’entroterra sardo. Per staccare un po’ dalla spiaggia o anche per creare un itinerario alternativo in Sardegna con bambini e partecipare a emozionanti attività di camp giornalieri.

Esperienze per piccoli paleontologi al Parc di Genoni

sardegna-coop-giunone-parc     sardegna-coop-giunone-analisi-minerali-parc

Il PARC è l’abbreviazione di Paleo Archeo Centro e si tratta di un museo di nuova concezione strettamente legato al territorio. La missione è comprendere e studiare i fenomeni paleontologici e archeologici, capire come possono influenzare anche la nostra vita pratica di tutti i giorni. L’aspetto educativo è una componente fondamentale di questo bellissimo museo gestito dalla Cooperativa Giunone di cui fanno parte diverse figure tra cui guide turistiche, cicloturistiche e ambientali, tecnici per i servizi didattici, archeologi e paleontologi. Il Centro si suddivide in tre sezioni: Paleontologica, Archeologica e Didattica. Nella prima si apprendono le nozioni basilari di paleontologia e geologia e si ammira la collezione di fossili del territorio. Nella seconda si raccontano le scoperte nuragiche, puniche e romane effettuate nell’entroterra sardo. Nella terza sezione la teoria si trasforma in pratica in una grande sala dotata di casse e diversi materiali per simulare un vero e proprio scavo paleontologico e archeologico. E’ sicuramente la parte più affascinante per i bambini che potranno creare calchi, riprodurre la carta e studiare i minerali. E poi con bisturi, scalpelli e martellini ci si potrà cimentare con la pulizia e la conservazione dei fossili. Gli spazi sono molto moderni con proiettore, videoregistratore, connessione Internet, telecamere e microscopi scientifici. Perché quello del paleontologo è un mestiere serio.

Alla ricerca dei fossili nel Geosito

sardegna-coop-giunone-geosito      sardegna-coop-giunone-scavo-geosito

Il Geo Paleo Sito, conosciuto anche come cava Duidduru, è una realtà unica in Sardegna, un luogo davvero imperdibile per chi è appassionato di fossili e di Preistoria. Per immaginare come doveva essere questa zona nel periodo Miocenico, dobbiamo pensare a uno scenario tipicamente tropicale perché qui una volta c’era il mare. Tutti i fossili ritrovati, e sono davvero tanti, appartengono infatti a specie marine che si ritrovano ancora oggi nei fondali tropicali. Il Geo Paleo Sito presenta una stratigrafia davvero eccezionale e consente al visitatore di ammirare gli strati geologici e la presenza di diversi paleo-ambienti. I fossili del Geosito sono esposti al PARC, l’ideale è quindi abbinare la visita di entrambe le realtà museali e didattiche.

Avvistare i cavallini selvaggi nel parco della Giara di Gesturi

sardegna-coop-giunone-civico_museo_cavallino_giara     sardegna-coop-giunone-cavallinodellagiara_genoni

Un altopiano a 600 metri sul livello del mare che si estende per 45 chilometri quadrati nel cuore della Sardegna. E’ la Giara, la cui origine risale al Pliocene (circa 3 milioni di anni fa). I costoni sono limitati da falesie di roccia lavica, modellate in alcuni punti da piccole cascate, mentre la parte centrale è totalmente piatta, interrotta soltanto da due rilievi, Zepparadda e Zeppara Manna, che rivestono magnificamente il ruolo di punti panoramici mozzafiato. Il Parco della Giara, oltre che per la sua bellezza naturalistica, è conosciuto come habitat dei cavallini della Giara, una delle poche specie equine selvatiche presenti in Europa. Si presume che l’animale sia nativo di questa zona fin dal periodo nuragico o punico. Avvicinarsi ai cavallini lentamente per non spaventarli e ammirarli in libertà è una delle esperienze più emozionanti da vivere in Sardegna. Il Parco della Giara, riconosciuto come Sito di importanza comunitaria per la sua biodiversità e la particolarità geologica, è visitabile sia singolarmente con le guide.

La Cooperativa Giunone e le attività per bambini e famiglie

sardegna-coop-giunone-campi-estivi      sardegna-coop-giunone-ex_convento_frati_osservanti_minori

In questo scenario naturalistico e culturale unico, sono tante le proposte pensate appositamente per i bambini e le loro famiglie.
Bellissima la proposta di camp estivi 2017 del piccolo paleontologo o del piccolo archeologo della durata di 1 o 3 giorni. Con un kit apposito, i piccoli appassionati di storia impareranno giocando, sotto lo sguardo attento di veri archeologi e paleontologi che li guideranno nelle loro scoperte.
Le guide organizzano anche le giornate per le famiglie in cui i bambini seguono un percorso formativo che spazia tra paleontologia, archeologia e riciclo e si esercitano con microscopi e microscalpelli. Nel frattempo i genitori possono visitare il Civico Museo del Cavallino della Giara e l’ex-convento dei frati osservanti minori. Poi ci si ritrova tutti insieme per visitare il PARC e per pranzare al sacco. E nel pomeriggio ci si dirige nel Parco della Giara ad ammirare i cavallini selvatici.
Le proposte della Cooperativa Giunone per scoprire questo angolo di Sardegna e per soddisfare la naturale curiosità dei bambini sono davvero tante. I paleontologi in erba vi ringrazieranno per l’esperienza unica.

Dove dormire

sardegna-agriturismo-cuaddus-tellas_esterno      sardegna-agriturismo-cuaddus-tellas_camera

Per esplorare la Sardegna centrale il modo migliore è soggiornare in agriturismo per assaporare la lentezza che solo la campagna sa offrire. L’Agriturismo Cuaddus e Tellas (che in italiano significa cavalli e pietre) si trova sotto il parco della Giara a pochi chilometri dal paese di Genoni.
La struttura è immersa in un terreno di 15 ettari dove vivono allo stato brado alcuni cavallini della Giara. Qui è possibile gustare la vera cucina sarda e godere di un’ospitalità calorosa. Si tratta di una fattoria didattica perciò un paradiso per i bambini che potranno andare a cavallo, accudire le capre, mungerle e preparare un ottimo gelato artigianale. La scheda di Familygo sull’agriturismo

Per informazioni

www.inlandsardinia.it

 

Copyright: Familygo. Foto di Cooperativa Giunone.

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi